La domanda

2
pippolippo

Chi era la poetessa greca Corinna??? this question feed

Inviata da pippolippo on 10 novembre 2012 22:08
pippolippo
Nata a Tanagra in Beozia, questa poetessa fiorì tra la fine del VI secolo e la prima metà del Vsecolo. La tradizione la mette spesso in rapporto con Pindaro, del quale sarebbe stata maestra erivale fortunata. Secondo un noto aneddoto, un giorno Corinna rimproverò Pindaro perché in unsuo carme aveva dato troppo poco posto ai miti. E Pindaro le diede retta, e compose per i Tebaniun inno che cominciava: << Canterò Ismeno, o Melia dall’aurea conocchia, o Cadamo, o la diviniaprogenie degli Sparti, o Tebe dal celeste diadema, o la forza di Eracle che tutto osa, o i doni gioiosidi Dioniso, o le nozze di Armonia dalle bianche braccia? >>. Questa volta Corinna dissespiritosamente: << Bisogna seminare con la mano, non con tutto il sacco >>. Naturalmentenessuno può dire se sia vero o falso l’aneddoto, secondo il quale Corinna avrebbe insegnato aPindaro << la legge dei miti >>, come la chiama l’antico biografo di Pindaro. Ma la gara con Pindarofu certamente inventata, perché in un suo frammento proprio Corinna biasima un'altra poetessa,Mirtide d’Antedone, <<perché, essendo donna, venne a gara con Pindaro.>>. Gli antichi dividevanoin cinque libri i canti lirici di Corinna; alcuni erano nomi citarodici. Non apprezzarono molto lapoetessa: da principio esclusa dal canone alessandrino dei lirici, vi fu aggiunta più tardi, al decimoed ultimo posto. Corinna scrive in dialetto beotico, (i frammenti sono giunti a noi nell’ortografiafonetica del IV secolo a.C.): è questa una vera eccezione, poiché il dialetto della poesia greca èsempre letterario.
10 novembre 2012 23:27
Voto positivo
0%
Voto negativo
0%

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.