La domanda

2
angelino

Chi era storicamente il personaggio di Mirra che Dante nomina nel canto XXX dell'Infern this question feed

STORIA  -  1 risposta tags: inferno + dante
Inviata da angelino on 30 gennaio 2014 18:41
angelino

Mirra o Smirna era la figlia di Cinira (o Ciniro), re di Cipro, e di Cencride. Fu madre di Adone. Per una maledizione di Afrodite, che si vendicò della madre che aveva osato affermare che la figlia era più bella della dea, s’innamorò del padre, con il quale giacque grazie alla complicità della perfida nutrice Ippolita. Quando il padre scoprì cos’era successo inseguì la figlia con una spada per ucciderla.

La fanciulla riuscì a scappare ma non trovò mai pace finché non giunse in Arabia dove pregò gli dei che non la facessero né vivere né morire (in quanto era un disonore per i vivi e per i morti) ma che la trasformassero. Fu da Afrodite stessa trasformata nell'albero della mirra, dal cui tronco nacque Adone. La sua vicenda ha ispirato poeti antichi (Ovidio e Igino) e moderni (Alfieri).

Dante ne parla nel canto XXX. La colloca qui, nella decima bolgia (quella dei falsari) e non nel cerchio dei lussuriosi, perché la punisce per essersi passata per un’altra donna. 

30 gennaio 2014 20:17
Voto positivo
0%
Voto negativo
0%

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.