La domanda

2
bigbon

Devo fare un tema sulla Lettera sul Romanticismo di Alessandro Manzoni this question feed

Inviata da bigbon on 05 giugno 2013 12:24
bigbon

La Lettera sul Romanticismo, fu stampata nel 1846 senza il consenso dell'autore e pubblicata nel 1870 dopo essere stata rivista, nella seconda edizione delle Opere varie.

Nella prima versione Manzoni si rivolgeva al D'Azeglio (il quale riteneva superati i principi del Romanticismo) e argomentava sostenendo le ragioni del movimento romantico sviluppatosi a Milano e in Lombardia, cui lo scrittore non aveva ufficialmente aderito ma al quale si sentiva molto vicino per tanti aspetti. Manzoni prende le distanze dal Romanticismo inglese e tedesco, pieno di elementi irrazionali e neopagani, mentre quello italiano è "un complesso di idee più ragionevole, più ordinato, più generale, che in nessun altro luogo"; critica inoltre il Neoclassicismo e l'uso della mitologia greca e latina, da lui considerata vuota e frivola, oltre che contraria alla morale del Cristianesimo (egli aveva del resto da tempo troncato ogni rapporto con la poesia neoclassica, almeno dopo la pubblicazione dell'Urania).

Manzoni respinge la concezione tipicamente neoclassica di un ideale "eterno" e assoluto di bellezza, svincolato dal contesto culturale e storico, e conclude che per lui la letteratura debba avere "l'utile per iscopo, il vero per soggetto e l'interessante per mezzo" (dunque l'arte deve avere come fine l'utilità morale e pratica degli uomini, deve fondarsi sul vero storico e servirsi di una materia e di uno stile che coinvolgano il maggior numero possibile di lettori, tutti principi coerenti con quelli del movimento romantico e che si ritrovano in tanti altri scritti del Romanticismo lombardo).

05 giugno 2013 12:36
Voto positivo
0%
Voto negativo
0%

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.