La domanda

2
marina

Devo fare una breve ricerca su Brunetto Latini this question feed

Inviata da marina on 30 gennaio 2014 19:12
marina

Brunetto Latini fu un letterato e un uomo politico di parte guelfa. Nacque a Firenze nel 1220 e morì nel 1294. Fu notaio, cancelliere, ambasciatore in Francia per il Comune fiorentino. Fu bandito come guelfo dopo la battaglia di Montaperti nel 1260 e come tutti ritornò a Firenze nel 1266 con la battaglia di Benevento.

Trascrisse in volgare nell'opera detta "Rettorica" i primi diciassette capitoli del "De inventione" di Cicerone e le orazioni "Pro Ligario", "Pro rege Deiotaro" e "Pro Marcello". In lingua d'oil compose una vasta enciclopedia in tre libri, "Li livres du Trésor". In versi italiani scrisse un poemetto allegorico-didattico, ispirato al "Roman de la Rose", il "Tesoretto".

Dante pur condannandolo tra i sodomiti nel canto XV, lo venera come maestro. Nel suo colloquio con questo, a "Dante-personaggio" ritornano dei dubbi perché non riesce a capire come un uomo così illustre tra i vivi, possa invece avere peccato ed essere stato condannato dalla Giustizia infallibile di Dio. Ma "Dante-scrittore" sa benissimo che nel lettore avrà più impatto, che accetti la condanna di un uomo a cui ha voluto bene che non di un uomo verso il quale ha provato rancore. 

30 gennaio 2014 20:17
Voto positivo
0%
Voto negativo
0%

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.