La domanda

4
tortino

Di cosa parla l'Adelchi di Alessandro Manzoni? this question feed

Raccontatemi la trama in 10 righe per favore
Inviata da tortino on 13 ottobre 2012 17:58
tortino

Tutte le risposte

L’Adelchi è una tragedia scritta da Alessandro Manzoni nel 1822. Si compone di cinque ati ed è un’opera in cui Manzoni esprime la sua visione tragica della vita maturata in un’epoca storica sanguinosa in cui sembrano trionfare solo i più forti.

Ti faccio un breve riassunto come hai chiesto:

Carlo, re dei Franchi, ripudia Ermengarda, figlia del re dei Longobardi, Desiderio; Desiderio decide quindi di vendicarsi costringendo papa Adriano a consacrare re dei Franchi i figli di Carlomanno, che si erano rifugiati alla sua corte. Ermengarda intanto torna dal padre e ottiene da lui di potersi chiudere in convento per trovare conforto nella preghiera.

La situazione tra Carlo e Desiderio precipita velocemente e i due dichiarano la guerra

Alcuni duchi longobardi tradiscono però Desiderio. Il diacono Martino si reca nel campo dei Franchi e rivela l'esistenza di un valico che consente di prendere di sorpresa i Longobardi. Adelchi, primogenito di Desiderio, si difende valorosamente. Intanto Ermengarda muore in convento.

Guntigi, traditore al pari del diacono Martino, apre ai Franchi le porte di Pavia, ultimo rifugio di Desiderio, il quale, prigioniero, chiede a Carlo di lasciare libero Adelchi. Ma Adelchi giunge dinanzi a loro morente: ha scelto battersi fino all'ultimo, fedele al suo dovere.

16 ottobre 2012 22:04
Voto positivo
0%
Voto negativo
0%

Aggiungo all'ottimo riassunto dell'Adelchi fatto da Bimbobello solo un piccolo commento interpretativo su quest'opera.

L'Adelchi rappresenta la sintesi del dramma di tre popoli: quello dei Longobardi, costretti alla fuga; quello dei Franchi vittoriosi, ma a prezzo di grandi sacrifici; quello degli italici, popolo da sempre diviso e disperso che si illude di poter riacquistare la libertà grazie agli stranieri che invece non faranno che dominarlo crudelmente.

Come può il popolo italiano illudersi che quei guerrieri abbiamo lasciato le loro case, la moglie, i figli, per venire a liberarlo?

Si rassegni dunque a continuare ad essere un popolo dominato ed asservito allo straniero, che certo non butterà via la sua vita per ridare la patria perduta ad un volgo che non ha più dignità né virtù.

Questo era il messaggio importante che Manzoni voleva esprimere agli italiani nel 1822, il suo forte contributo al risveglio risorgimentale: l'indipendenza potrà essere conquistata solo se il popolo italiano sarà unito e disposto a combattere qualunque invasore straniero

05 gennaio 2013 16:32
Voto positivo
0%
Voto negativo
0%

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.