La domanda

1
ciccio

Il personaggio di Macaria in Euripide this question feed

GRECO  -  1 risposta tags: greco + euripide
Inviata da ciccio on 04 marzo 2014 15:35
ciccio

Macaria, nonostante la sua breve apparizione sulla scena nella tragedia gli Eraclifi, è uno dei più amabili personaggi  euripidei, per la sua struttura spirituale, priva di tratti troppo forti o stridenti, e per il suo agire  sobrio e totalmente lucido.

Bisogna precisare che il nome di Macaria non è mai citato da Euripide,  ma ci è pervenuto attraverso l’hypóthesis, e appare, inoltre, nell’elenco dei personaggi che leggiamo  nel Laurenziano (cod. Laurentianus gr. 32, 2, L). Come ritiene Gilbert Murray nella sua edizione:  «Etiam nomen Makariva nunquam in fabula occurrit; sed non delendum». Soltanto nelle più tarde  fonti troviamo alcuni, invero scarsi, riferimenti a tale personaggio

Il ruolo di Macaria nello sviluppo della vicenda drammatica sarebbe equivalente a quello di  un deus ex machina. Allo stesso modo di Polissena nell’Ecuba, oppure di Ifigenia nell’Ifigenia in  Aulide, Macaria è uno dei personaggi tragici più nobili e puri e, di conseguenza, è uno di quelli che  suscitano più simpatia negli spettatori. Ma tra lei e le altre due fanciulle c’è una differenza: queste  ultime sono espressamente designate per il sacrificio, mentre Macaria si offre volontariamente.  

Tutte e tre le vergini accettano come inevitabile un fatto assolutamente innaturale, la morte in piena  giovinezza, ma in Macaria si può riscontrare un atteggiamento positivo nel rifiutare il sorteggio  offrendosi volontariamente come oblazione.

Si tratta di personaggi giovani, poiché la  generosità che spinge ad offrire la propria vita per un ideale è caratteristica di un’età in cui le  delusioni non hanno ancora danneggiato lo spirito altruista

04 marzo 2014 16:51
Voto positivo
0%
Voto negativo
0%

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.