La domanda

2
gingo25

Il ruolo dei Savoia nella formazione del regno di Sardegna this question feed

 sapete dirmi in breve la storia del Regno di Sardegna?

Inviata da gingo25 on 14 dicembre 2013 15:00
gingo25

Il Regnum Sardiniae et Corsicae ebbe inizio nel 1297, quando Papa Bonifacio VIII lo istituì per dirimere le contesa tra Angioini e Aragonesi circa il regno di Sicilia (che aveva scatenato i moti popolari passati poi alla storia come Vespri siciliani).

Il Regno faceva parte del variegato complesso di stati che formavano la Corona d'Aragona e, dal 1479 in poi, la Corona di Spagna.

In seguito agli aggiustamenti territoriali seguiti alla guerra di successione spagnola, finita nel 1713, per un brevissimo periodo, tra il 1713 ed il 1718, l' isola passò agli austriaci, che la cedettero poi al duca di Savoia, Vittorio Amedeo II ottenendo in questo modo il relativo titolo regio.

Per più di cento anni mantenne lo status di regno autonomo, fino al 1847, quando fu poi pienamente integrata nell' amministrazione piemontese: questo significò de iure l' annessione piena del Piemonte alla Sardegna, de facto la scomparsa di quel che restava delle istituzione autonome dell' isola di Sardegna all' interno del Regno.

In quel periodo varie riforme provocarono forti cambiamenti nell' assetto del territorio: l' editto delle chiudende («tancas serradas a muru») introdusse la proprietà privata ponendo fine alla gestione collettiva dei terreni e determinando forti malumori e rivolte. Il regno di Sardegna fu poi la culla del Risorgimento italiano e, insieme a Piemontesi e Savoiardi, i Sardi contribuirono non poco all' unificazione italiana.

14 dicembre 2013 15:57
Voto positivo
0%
Voto negativo
0%

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.