La domanda

4
ciccio

Mi spiegate che cosè l'oratio obliqua? this question feed

Inviata da ciccio on 27 ottobre 2011 15:18
ciccio

L'oratio obliqua è un costrutto che in latino si usa frequentemente nella prosa storica. Tra gli altri ne fanno largo uso Cesare, Livio e Tacito

Si può comparare al discorso indiretto italiano tenendo conto che in latino è comune l'assenza del verbo di dire che introduce il discorso.

Un buon esempio è questo passo del De Bello Gallico:

Ad haec Caesar, quae visum est, respondit; sed exitus fuit orationis: sibi nullamamicitiam posse esse cum iis, si remanerent in Gallia; neque verum esse, qui non potuerint tueri suos fines, occupare alienos, neque in Gallia vacare ullos agros, quipossint dari tantae praesertim multitudini sine iniuria; sed licere si velint considere in finibus Ubiorum, quorum legati sint apud se et querantur de iniuriis Sueborum et petant auxilium ab se; se impetraturum hoc ab Ubiis.

"A ciò Cesare rispose quel che gli parve opportuno; ma la conclusione del discorso fu: (che) nessuna amicizia poteva esserci con loro, se rimanevano in Gallia; e non era corretto che coloro che non furono in grado di difendere i propri territori, occupassero quelli degli altri, e (che) in Gallia non c'erano campagne che si possano assegnare soprattutto a una massa di persone così grande senza iniquità; (che) però è possibile, se vogliono, fermarsi nel territoriodegli Ubii, ambasciatori dei quali si trovano presso di lui e si lamentano delle ingiustizie dei Suebi e chiedono aiuto a lui; (che) lui l'avrebbe ottenuto dagli Ubii"

27 ottobre 2011 16:06
Voto positivo
0%
Voto negativo
0%

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.