La domanda

4
conchita

Qual'è la differenza tra linguaggi interpretati e linguaggi compilati? this question feed

Inviata da conchita on 06 settembre 2011 21:02
conchita

Ciao Conchita,

I linguaggi di programmazione compilati prima di diventare eseguibili devono essere "tradotti" da un compilatore che non è altro che un programma che traduce il testo scritto nel dato linguaggio in un listato assembly proprio della macchina su cui è in esecuzione. In questo modo lo stesso codice in un linguaggio di “alto” livello può venire compilato su macchine diverse e continuare a funzionare benissimo. Esempi di linguaggi di programmazione compilati sono il C/C++, il Fortran, etc...

I linguaggi interpretati non passano attraverso il compilatore ma girano invece su una macchina virtuale in grado di eseguire direttamente il codice. Esempi di linguaggi interpretati sono Java, Python, PHP, etc...

I linguaggi interpretati comportano una minore efficienza in termini di velocità; un programma interpretato, in esecuzione, richiede più memoria ed è meno veloce, a causa del fatto che c'è un operatore intermedio che è l'interprete stesso mentre le istruzioni del codice compilato, già in linguaggio macchina, vengono caricate e istantaneamente eseguite dal processore.

In compenso i linguaggi interpretati essendo eseguiti da una macchina virtuale sono indipendenti dal sistema operativo.

Esistono inoltre numerose soluzioni ibride fra linguaggi completamente interpretati e completamente compilati. Ma non vorrei essere troppo lungo. Comunque se vuoi altri dettagli ... chiedi pure!

07 settembre 2011 02:06
Voto positivo
0%
Voto negativo
0%

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.