dadolina

dadolina
Domande postate11
Risposte date12
Punteggio totale 156
Migliori Risposte0
Voti ricevuti per le domande128
Voti positivi per le risposte4
Voti negativi per le risposte0

Ultime domande

Ultime risposte

Come si calcola il volume di una sfera?

Il volume della sfera si ottiene moltiplicando 4/3π (pi greco) per il cubo del suo raggio.

Una sfera infatti è equivalente a un cono avente per altezza il raggio della sfera e per raggio di base il diametro della sfera.

Qual'è la struttura metrica della ballata?

La ballata è un componimento poetico composto da una o più stanze (sono le strofe), e da una ripresa (il ritornello), che veniva cantato all'inizio della ballata e ripetuto dopo ogni stanza.

Di solito è composta di endecasillabi misti a settenari

La struttura rimica è molto varia ma vige la  regola che l'ultimo verso di ogni stanza ha la stessa rima dell'ultimo verso della ripresa.

L'origine della ballata è provenzale e compare in Italia nella seconda metà del Duecento.

Un esempio magistrale di ballata  è "Perch'io no spero di tornar giamai" di Guido Cavalcanti.

Ciao!

Posso chiedere una spiegazione sintetica e chiara della filosofia di Fichte?

Ciao Nihal2490,

Non è facile riassumere in poche parole il pensiero fichtiano ma ci provo.

Direi che il punto essenziale del suo pensiero è nell'evoluzione del concetto di IO.

Fichte supera del tutto il concetto di "cosa in sè", spiegando l'intera realtà con un unico principio: il soggetto, che è all'origine non solo della forma della conoscenza (come in Kant) ma anche del contenuto della conoscenza. Le sensazioni stesse non derivano più dall'oggetto, ma dal soggetto.

Da questo assunto nasce la definizione di Fichte dell'IO non come essere ma come attività del pensiero che fonda e riconosce sé stesso.

L'attività dell'IO si svolge in un triplice processo:

  • Il primo atto dell'Io è la tesi ovvero l'assumere qualcosa.

  • Il secondo atto dell'Io è l' antitesi, il contrapporre qualcosa (l'IO che contrappone a se stesso un NON-IO)

  • Il terzo atto dell'Io è la sintesi, la composizione.

Da queste basi Fichte fonda il concetto di idealismo contrapposto al dogmatismo: l'idealista è produttore di uno slancio libertario che fa dell'uomo il creatore di sé stesso e di quanto gli sta attorno.

Per favore spiegatemi in parole semplici il supino

Il supino è un modo nominale usato nella grammatica latina. Esso è la quarta voce del paradigma dei verbi (es. Laudo, as, avi, atum, are) e serve più che altro a formare altre voci verbali quali participio perfetto e participio futuro. Esso, tuttavia, ha un senso anche usato singolarmente. Esistono due tipi di supino, il supino attivo (talvolta chiamato accusativo) che è contraddistinto dalla desinenza -um (es. Laudatum) che ha valore finale con verbi di movimento (es. Venerunt petitum pacem = Vennero per chiedere la pace) e il supino passivo (detto anche ablativo), con desinenza in -u (es. Laudatu), di uso molto raro, viene usato per indicare limitazione (es. Res horrenda auditu est = È una cosa orrenda a sentirsi). Quest'ultimo, tuttavia, è di uso assai raro e viene usato perlopiù in espressioni come Facile dictu o Difficile factu, (Facile a dirsi e difficile a farsi.) I verbi deponenti godono di entrambi i supini.  

Versione di Cornelio Nepote: Adolescenza di Alcibiade

Fu educato in casa di Pericle - si racconta infatto che fosse un suo figliastro, erudito da Socrate. Ebbe per suocero Ipponico, lungamente il più ricco di tutti i Greci, sì che se anche avesse voluto inventarsele, non avrebbe potuto immaginare più ricchezze né ottenerne di maggiori, rispetto a quelle che o la natura o la fortuna gli aveva concesso. Nella sua prima giovinezza fu amato da molti, come è costume dei Greci, fra cui Socrate e di questo fa cenno Platone nel Simposio. Infatti lo introduce che ricorda di aver dormito con Socrate e di essersi alzato dal suo letto non altrimenti che un figlio si sarebbe alzato dal letto del padre.

Dopo che divenne più maturo, ne amò a sua volta altrettanti e nel corso di questi amori commise, finché gli fu lecito, atti biasimevoli, ma anche molti raffinati e spiritosi. Li riferiremmo se non avessimo da parlare di cose più serie ed importanti

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.