doramora

doramora
Domande postate5
Risposte date13
Punteggio totale 150
Migliori Risposte2
Voti ricevuti per le domande103
Voti positivi per le risposte2
Voti negativi per le risposte1

Ultime domande

Ultime risposte

Di cosa parla la Lisistrata di Aristofane???

Lisistrata, donna ateniese, convoca numerose donne di Atene ed altre città, tra cui la spartana Lampitò, per discutere un importante problema. A causa della guerra del Peloponneso, infatti, gli uomini delle poleis greche sono perennemente impegnati nell\'esercito e non hanno più il tempo di stare con le loro famiglie. Lisistrata propone allora alle altre donne di fare uno sciopero del sesso: finché gli uomini non firmeranno la pace, esse si rifiuteranno di avere rapporti sessuali con loro. Dopo un momento di sbigottimento e di rifiuto, le donne si dicono favorevoli al piano e fanno un giuramento.
A quel punto, le donne occupano l’acropoli ateniese, allo scopo di privare gli uomini dei mezzi finanziari per proseguire la guerra. Arriva il coro di vecchi ateniesi (uno dei due semicori della commedia) che vorrebbe, per vendetta, incendiare l’acropoli stessa, ma viene fermato dal coro delle vecchie (l’altro semicoro). Gli uomini mandano allora un commissario per trattare con le donne, ma Lisistrata ne smaschera l’ignoranza e la poca comprensione delle vicende che stanno accadendo. Peraltro, le donne hanno molta difficoltà a mantenere il patto (anche loro patiscono l\'astinenza) ed inventano varie scuse per tornare a casa dai mariti; Lisistrata deve penare non poco per impedir loro di lasciare l’acropoli. Concede solo a Mirrina la possibilità di incontrare il marito Cinesia, ma lo scopo è solo quello di stimolare le voglie dell’uomo, per poi lasciarlo con un palmo di naso. Mirrina svolge alla perfezione il suo compito: fa credere al marito di essere pronta all’atto sessuale, ma poi, dopo varie dilazioni, scappa lasciandolo insoddisfatto.
Nel frattempo, l’astinenza si fa sentire anche nelle altre città greche: arriva un araldo da Sparta per trattare la pace, col fallo palesemente eretto, ed incontra Cinesia, le cui voglie sono altrettanto evidenti. I due si mettono d’accordo: Sparta manderà ambasciatori pronti a firmare la pace, mentre Cinesia informerà le istituzioni ateniesi. Questo smorza decisamente le tensioni: i vecchi e le vecchie del coro, dopo qualche resistenza, riescono a riconciliarsi, e lo stesso fanno gli ambasciatori spartani e ateniesi davanti a Lisistrata. Quest’ultima si lancia allora in un discorso pacifista che ricorda le radici comuni di tutti i popoli greci, ma tale discorso degenera presto in un profluvio di allusioni e doppi sensi sessuali da parte degli uomini, felici per la raggiunta riconciliazione. In un tripudio di danze e banchetti si celebra il ritorno delle donne dai loro mariti. 

Chi ha inventato l\'algebra???

L\'algebra l\'hanno inventata gli arabi!

Il termine algebra deriva dal nome del libro del matematico persiano Muḥammad ibn Mūsā al-Ḵwārizmī, intitolato Al-Kitāb al-mukhtaṣar fī hīsāb al-ğabr wa\'l-muqābala (Compendio sul Calcolo per Completamento e Bilanciamento), conosciuto anche nella forma breve Al-Kitab al-Jabr wa-l-Muqabala, che tratta la risoluzione delle equazioni di primo e di secondo grado.
 

Come si definisce in termodinamica una forza conservativa???

 Si chiama forza conservativa un forza il cui lavoro per andare da un punto A qualsiasi ad un punto B qualsiasi non dipende dalla traiettoria percorsa, ma solo dalla posizione iniziale e finale.

 

Quali sono le principali differenze tra greco antico e greco moderno?

si è ridotto il sistema dei casi, non c'è più l'ottativo o il duale, il sistema verbale ha introdotto forme perifrastriche e quindi è più semplice, c'è un tipo di accento
solo e la pronuncia è diversa (probabilmente perchè nessuno ha mai sentito un greco antico parlare).

Leggi questo articolo se vuoi: http://enosi-griko.org/Modern_Greek.html

Cosa vuol dire DVD e chi l'ha inventato?

DVD è una sigla e significa Digital Video Disc, tradotto in italiano con Disco Versatile Digitale.

Il DVD fu realizzato alla fine del 1996 da Philips e Sony, gli stessi che avevano inventato il CD (Compact Disc) e fu accettato come standard di archiviazione da Toshiba, Time-Warner, Matsushita, Pioneer, JVC, Hitachi, Mitsubishi e Thomson.

Il DVD non è altro che un disco ottico su cui vengoni incisi da un raggio laser (il masterizzatore) una serie anche molto grande di dati (suoni, immagini, video) creando una spirale di solchi in linguaggio binario che poi un altro raggio laser (il lettore) interpreterà. Una spiegazione supersemplice (destinata ai bambini ma esauriente) la trovi qui:

http://www.cheforte.it/la-tecnologia-spiegata-ai-bambini/il-cd-e-il-dvd-spiegati-ai-bambini.html

 

 

 

 

ASKuola non valuta nè garantisce l'accuratezza dei contenuti inviati dagli utenti. Leggi le Condizioni di Utilizzo del Servizio

.